Servizio Gestione Rifiuti. Alea Ambiente si presenta: al via il 1° gennaio 2018

Data: 
28/12/2017

 

E’ stata presentata oggi, giovedì 28 dicembre, Alea Ambiente Spa, la società in house di 13 comuni della Romagna Forlivese – Bertinoro, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Civitella di Romagna, Dovadola, Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Predappio, Rocca San Casciano e Tredozio - che dal 1° gennaio 2018 si occuperà della gestione dei rifiuti, in base ad un sistema integrato, dove il rifiuto viene considerato dalla produzione, alla raccolta, al trattamento e recupero. La novità sarà l’introduzione – a partire del 1° gennaio 2019 – della tariffa puntuale secondo il principio “Paga quanto produci”.

Inaugurato anche il primo Punto Alea situato in via Golfarelli a Forlì: si tratta di un luogo di incontro tra azienda e cittadini, dove sarà possibile ricevere tutte le informazioni necessarie inerenti le nuove modalità di raccolta ed espletare le pratiche relative al contratto per la gestione dei rifiuti.

NASCE ALEA AMBIENTE

La società è stata costituita il 6 giugno 2017 e a settembre ha ricevuto ufficialmente l’affidamento del servizio per la gestione dei rifiuti di 13 Comuni della Romagna Forlivese: un territorio di 1.014 km2, con 183mila abitanti. Saranno oltre 86mila le utenze domestiche servite da Alea Ambiente e più di 11mila quelle non domestiche.

Gli obiettivi della nuova Società, entro un anno dall’avvio, sono:

  • introduzione e gestione uniforme della raccolta differenziata porta a porta in tutto il territorio servito;
  • raggiungimento almeno del 74% di raccolta differenziata;
  • diminuzione del 22% del rifiuto totale prodotto;
  • diminuzione del 54% del rifiuto secco residuo prodotto;
  • aumento di persone impiegate nei Green Jobs.

Nei mesi scorsi la società ha provveduto all’acquisizione e ai lavori di edilizia necessari a rendere operativa la futura sede di via Budrione e quella di via Golfarelli a Forlì: la prima è la sede operativa da cui partiranno i mezzi per la raccolta dei rifiuti, mentre nella seconda sono situati gli uffici amministrativi e lo sportello per i cittadini. Varie sono state le attività preparatorie svolte in questi mesi per rendere Alea Ambiente completamente operativa, tra cui: la mappatura del territorio servito, l’assunzione in loco del personale necessario e l’avvio della campagna informativa verso la cittadinanza. Inoltre, sono state avviate tutte le procedure di gara per l’affidamento dei vari servizi previsti dalla normativa e le diverse iscrizioni agli albi di settore necessarie per espletare il servizio.

A partire dal 1° gennaio 2018 gli operatori di Alea Ambiente svolgeranno il regolare servizio di raccolta dei rifiuti, in continuità con quanto svolto dalla precedente gestione. Resterà, quindi, attiva la raccolta stradale, o il porta a porta dove presente; anche il sistema tributario resterà invariato.

I PROSSIMI STEP
A partire dalla primavera 2018 inizierà gradualmente la consegna del materiale adeguato alla nuova modalità di raccolta dei rifiuti (contenitori, sacchetti e materiale informativo). Gli addetti alla distribuzione, muniti di tesserino di riconoscimento, consegneranno il materiale a domicilio a tutte le utenze; inoltre verranno organizzati degli incontri pubblici per illustrare alla cittadinanza il nuovo sistema.

Nel corso del secondo semestre 2018, la nuova modalità di raccolta verrà introdotta gradualmente in tutti i 13 Comuni serviti da Alea e dal 1° gennaio 2019 su tutto il territorio sarà attivo il porta a porta e verrà applicata la tariffa puntuale a tutte le utenze servite.

I SERVIZI DI ALEA AMBIENTE

La raccolta domiciliare dei rifiuti viene integrata dai Centri di Raccolta diffusi sul territorio: spazi appositamente attrezzati per la raccolta di particolari rifiuti che, per dimensioni o tipologia, non possono essere gestiti con il porta a porta, come: inerti, ingombranti, apparecchi elettrici ed elettronici, rifiuti pericolosi, ecc. Vi possono accedere tutte le utenze servite da Alea Ambiente.
Oltre al servizio ordinario, le utenze non domestiche con elevata produzione di rifiuti possono usufruire di un servizio di raccolta a chiamata, svolto in continuità con le modalità finora adottate.
Per il centro storico di Forlì sono previsti due servizi aggiuntivi, denominati EcoBus ed EcoStop, a supporto della normale raccolta porta a porta, svolti con automezzi itineranti e studiati per garantire un servizio capillare in tutte le aree più centrali della Città.

“Esprimo grande soddisfazione per il traguardo raggiunto con l’avvio della società Alea Ambiente che, tra pochi giorni, diventerà operativa -  dichiara il Sindaco di Forlì, Davide Drei -. Con questo modello organizzativo ci assumiamo una nuova responsabilità e cogliamo la grande opportunità di intervenire in modo diretto nella gestione dei rifiuti, stringendo una nuova alleanza con i cittadini in ottica di tutela ambientale, di economia del riuso e di lotta allo spreco, attraverso la valorizzazione dei lavoratori, in particolare di quelli che si trovano in situazioni di svantaggio. A partire dal prossimo mese di gennaio le comunità e il nostro territorio torneranno ad incidere fattivamente sul governo di un servizio ambientale primario sulla base dei principii di efficienza, sostenibilità. Economia del riciclo e attenzione per le tariffe. Desidero ringraziare tutti coloro che, in primis i Comuni della Romagna Forlivese, hanno creduto e collaborato in modo coeso e convinto alla concretizzazione di questo progetto”.

“Ringrazio il personale dell’Agenzia, i Sindaci del territorio e il Gestore entrante. Grazie alla loro collaborazione e all’intenso lavoro svolto sul piano giuridico, tecnico e politico è stato possibile portare a compimento il processo di affidamento del servizio rifiuti in ambito forlivese – afferma Tiziano Tagliani, Presidente ATERSIR e Sindaco della città di Ferrara. Il nuovo affidamento rappresenta una peculiarità sul territorio regionale, e ha previsto molto lavoro da parte dell’Agenzia, partendo dalla ridefinizione del bacino gestionale, e arrivando all’introduzione del modello gestionale in house che comporterà una discontinuità rispetto al passato. Con il nuovo affidamento è stato presentato inoltre un ambizioso piano progettuale che consente di nutrire grandi aspettative sulle performance gestionali attese, dal punto di vista ambientale, operativo ed economico”.

L’amministratore unico di Alea Ambiente, Paolo Contò sottolinea che “si tratta di un nuovo corso per il territorio, del quale saranno evidenti - quando il sistema sarà a pieno regime - i benefici ambientali, economici e sociali. Alea Ambiente nasce, infatti, con la volontà di liberare valore, promuovendo il Bene Pubblico, tutelando il Territorio e gestendo le risorse in maniera sostenibile, a partire dalla riduzione della quantità di rifiuti prodotti. Obiettivi sicuramente ambiziosi, che grazie all’impegno e alla collaborazione di tutti – cittadini, amministratori e azienda - sapremo raggiungere e superare. In questi mesi abbiamo lavorato in celerità per arrivare a gennaio 2018 con una macchina operativa attiva e organizzata in modo tale da procurare il minor disagio possibile alla cittadinanza”.

PER INFORMAZIONI

Per maggiori informazioni, i cittadini possono

  • visitare il sito www.alea-ambiente.it
  • scrivere un’e-mail a info@ alea-ambiente.it
  • contattare, dal 2 gennaio, il numero verde 800.68.98.98 solo da telefono fisso, chiamata gratuita, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.00; il sabato dalle ore 08.30 alle 13.00 (escluso festivi)

 

Categoria: 
Argomento: 
Zona Geografica: 

Aiutaci a migliorare www.atersir.it

Invia attraverso questo form segnalazioni per malfunzionamenti o problemi tecnici relativi esclusivamente al sito ATERSIR.

Per reclami e/o segnalazioni di eventuali disservizi subìti compila il form "Invia una segnalazione", raggiungibile anche dalla home page del sito.
Per informazioni inerenti i temi dell'Agenzia contatta il personale, i cui dati sono reperibili nella sezione "Contatti".