Riconoscimento oneri di disagio ambientale

 

Il riconoscimento dell’indennità di disagio ambientale a favore dei Comuni sedi di impianti che trattano rifiuti è una tematica che ha assunto un ruolo sempre più rilevante negli ultimi anni sul territorio nazionale.

La presenza di tali impianti, ovviamente, determina una serie di impatti su diverse matrici ambientali sia nel comune sede dell’impianto, sia nei comuni limitrofi. In considerazione di quanto stabilito dalla Regione Emilia-Romagna con la propria deliberazione di Giunta Regionale n. 467/2015, l’Agenzia ha provveduto alla quantificazione delle indennità di disagio ambientale precedentemente riconosciute ai Comuni e, successivamente, a quantificare economicamente gli importi massimi riconoscibili per i termovalorizzatori e le discariche, definendo due diversi valori per ciascuna delle due tipologie impiantistiche (Allegato 2 alla deliberazione del Consiglio d’Ambito n. 24 del 2013).

Le deliberazioni di Consiglio d’Ambito n. 8 del 2014 e n. 31 del 2015  definiscono i criteri sulla base dei quali sono determinate le quote spettanti al Comune sede d’impianto ed a quelli limitrofi in un intorno di 4 km dal camino dell’inceneritore e di 2 km dal perimetro della discarica.

Nessun risultato.

Aiutaci a migliorare www.atersir.it

Invia attraverso questo form segnalazioni per malfunzionamenti o problemi tecnici relativi esclusivamente al sito ATERSIR.

Per reclami e/o segnalazioni di eventuali disservizi subìti compila il form "Invia una segnalazione", raggiungibile anche dalla home page del sito.
Per informazioni inerenti i temi dell'Agenzia contatta il personale, i cui dati sono reperibili nella sezione "Contatti".